Visite Guidate

1)  Le Reliquie Bizantine e Ottomane

Durata circa 7-8 ore

  • Santa Sofia, costruita nel 537 a volere di Giustiniano, l’imperatore romano, il monumento piú maestoso del periodo bizantino, uno dei simboli di Istanbul,
  • Moschea Blù, costruita dal Sultano Ahmet nel 1617, il nome deve ai colori delle 20.000 piastrelle costruite a Nicea dove fu tenuto il primo Concilio Ecumenico,
  • Ippodromo, costruito nel lll. sec. dall’imperatore romano Settimio Severo per le corse dei cavalli, oggi é una piazza dove si trovano alcuni monumenti antichi.
  • Palazzo di Topkapı, costruita dal Sultano Mehmet il Conquistatore nel 1478. Per 4 secoli é stato centro governativo dell’Impero Ottomano,
  • Basilica Cisterna, una delle costruzioni piú suggestive del periodo bizantino, costruita a volere dell’imperatore Giustiniano. Funzionò come riserva idrica per secoli,
  • Gran Bazaar, il piú grande ed antico mercato coperto del mondo, ancora attivo con 75 stradine, 22 ingressi e circa 3000 negozi che attira ogni anno miglioni di viaggiatori e considerato anché uno dei primi centri commerciali del mondo.

Santa Sofia (A. Tosin)

Moschea-Blu’ (F. Guccione)

Basilica Cisterna (S. Ulisse)

2)  Pera, Beyoglu, Taksim e Crociera sul Bosforo

Durata circa 7-8 ore

  • Mercato delle Spezie, Costrito nel 1664 da Hatice Turhan Sultan, madre del Sultano Mehmet IV.,
  • Crociera sul Bosforo, il giro dura circa 90 minuti fino al secondo ponte sul Bosforo. Durante il giro si costeggia sia al lato asiatico che al lato europeo della citta’,
  • Torre di Galata, costruita dai genovesi nel 1348 come torre di sorveglianza,
  • La Sede dei Dervisci Rotanti (si visita dal giardino), dal 15. sec. Sede dei dervisci rotanti. Pianterreno, oggi, é museo e al primo piamo ogni domenica viene organizzato lo spettacolo dei dervisci,
  • Otel Pera Palas, é stato costruito per ospitare i passeggeri del treno storico Orient Express. Vi hanno alloggiato diverse famose personalitá dell’Orient Express i quali il primo presidente della Repubblica Turca Ataturk, Agatha Christie, Ernest Hemingway, re Eduardo Vlll., Alfred Hitchcock, Jacqueline Kennedy Onassis, Zsa Zsa Gabor e Mata Hari,
  • Chiesa Cattolica di Sant’Antonio, il più grande luogo di culto cattolico di Istanbul costruita in stile neogotico veneziano, servita dai preti italiani. La messa é detta in italianoi polacco, turco e inglese,
  • Gallerie Ottocentesce sul Viale d’Indipendenza (Beyoglu), ci sono diversi passaggi (gallerie) particolari e storici sul Viale d’Indipenza,
  • Piazza Taksim, é una piazza più simbolica tra tutte non solo a Istanbul ma in tutta la Turchia.

Viale d’Indipendenza (S. Ulisse)

Mercato delle Spezie

Torre di Galata (R. Viscardi)

3)  l Tre Quartieri; Fatih, quartiere conservatore –

Balat, quartiere ebraico – Fener, quartiere greco

Durata circa 7-8 ore

  • Moschea di Zeyrek, in origine nata come Chiesa di Cristo Pantocratore, convertita in moschea da parte degli ottomani. La moschea ancora conserva al suo complesso alcune tracce del periodo bizantino,
  • Acquedotto di Valente, costruito dai romani e alimentava le cisterne romane portando acqua dolce dalla Foresta di Belgrado,
  • Scuola Coranica della Moschea di Fatih, si trova nel complesso della Moschea di Fatih. 220 allievi che studiano alla scuola poi diventano imam dopo 8 anni,
  • Moschea di Fatih, costruita dopo la conquista di Istanbul, una delle moschea piu’ grandi e belle della cittá,
  • Centro del Distretto Çarşamba, distretto più conservatore, più radicalista di Istanbul conosciuto anché come “piccola Iran”,
  • Scuola Greca nel quartiere greco Fener detta anché Scuola Rossa, costruita nel 1881 e nel 19. sec. aveva 700 alliavi greci. Ancora attiva nel quartiere Fener,
  • Santa Maria dei Mogoli, costruita nel 12. sec., l’unica chiesa bizantina non convertita dopo la caduta di Costantinopoli, ancora attiva nel quartiere greco di Fener.
  • Sede del Patriarcato Greco Ortodosso, prima del Grande Scisma della chiesa nel 1054, una delle cinque sedi principali della cristianitá stabilite sin dai primi concili, dal concilio di Calcedonia nel 451 il patriarcato di Costantinopoli. In ordine gerarchia era il secondo dopo Roma precedendo Antiochia, Alessandria e Gerusalemme.
  • Chiesa in Ferro (San Stefano), costruita completamente in ferro nel 19. sec. dalla comunitá bulgara sul terreno riempito sul Corno d’Oro,
  • Quartiere Balat, conosciuto come quartiere ebraico dove gli ebrei di Istanbul si stanziarono dal 17. Sec.,
  • Chiesa di San Salvatore in Chora, nata come chiesa col nome San Salvatore in Chora, convertita in moschea nel 1511, oggigiorno famoso come museo dei mosaici,
  • Le Mura di Costantinopoli, costruite a volere dell’Imperatore Romano Teodosio nel V. sec. Ancora circondano la vecchia Costantinopoli per 21 km.

Moschea di Solimano (S. Ulisse)

Le case tipiche del Quartiere Balat (Y. Ozcan)

Moschea di Fatih dal Ponte di Galata (S. Ulisse)

4)  Lato Asiatico di Istanbul: Uskudar, Kuzguncuk e Kadikoy

Durata circa 7-8 ore

  • Moschea di Mihrimah, costrita nel 1548 a volere della Sultana Mihrimah, l’unica figlia del Sultano Solimano,
  • Centro del quartiere Uskudar, visita il centro e mercato del quartiere Uskudar,
  • Moschea di Madre Sultana, costruita nel 1710 dalla madre del Sultano Ahmet lll, particolare con i nidi degli uccelli sui muri della moschea dagli ottomani,
  • Torre della Fanciulla, costruita nel XI. sec. dai bizantini per sorvegliare l’ingresso del Bosforo
  • Quartiere Kuzguncuk, famoso con il centro particolare e con le case tipiche nelle quali girano le serie televisive,
  • Centro del quartiere Kadikoy e Moda, visita il centro e mercato del quartiere Kadikoy e Moda,
  • Mercato delle Spezie, costruito nel 1664 per finanziare le spese di Moschea di Hatice Turhan Sultan, madre del Sultano Mehmet IV.

Torre della Fanciulla sul fondo Moschea Blu’ e Santa Sofia (S. Ulisse)

Quartiere Kuzguncuk, lato asiatico di Istanbul

Quartiere Kuzguncuk nel lato asiatico d’Istanbul (2)

Se siete interessati a fare una visita guidata con noi o per ulteriori informazioni, vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un commento qui sotto.

Per avere una guida italiana a Istanbul potete contattarci 7/24 anche via WhatsApp: 00. 90. 533 550 32 06 
Email: info@scopristanbul.com

guest
1 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Menu